fbpx
5 Novembre 2019

BIO-ON: MANIPOLAZIONE DEL MERCATO, INVESTITORI TRUFFATI. AGISCI ORA PER RECUPERARE I TUOI SOLDI!


    I risparmiatori danneggiati da Bio-On si raduneranno il prossimo 6 novembre a Bologna, nel corso dell’assemblea indetta dal Codacons (dalle ore 18 alle ore 20 presso l’Hotel Bologna Airport in Via Marco Emilio Lepido, 203/14) durante la quale l’associazione spiegherà l’iter da seguire per avviare le richieste di rimborso dei soldi perduti.


    Come sai, la Bio-on, società bolognese delle bio-plastiche, è al centro di un’inchiesta che vede accusati i suoi vertici di manipolazione del mercato e false comunicazioni sociali. In seguito alle indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Bologna, la Guardia di Finanza ha sequestrato beni e risorse per 150 milioni di euro, facendo luce su una condotta che presumibilmente va avanti sin dalla nascita della società.

    Dopo la sospensione del titolo in Borsa, è sin troppo evidente che sono soprattutto i piccoli risparmiatori che hanno investito credendo nell’azienda, ad aver subito le perdite maggiori, dopo essere stati “ingannati” sulla veridicità dello stato dell’azienda.

    Il Codacons intende tutelare tutti i risparmiatori truffati coinvolti in questa vicenda, che hanno il diritto di vedersi restituite le somme che hanno investito.

    Il Codacons ha deciso di mettere a disposizione tutti gli strumenti utili in questa fase delle indagini: sia per partecipare all’eventuale giudizio penale, in caso di rinvio a giudizio da parte della Procura di Bologna, sia per intraprendere un’autonoma azione civile per chiedere il risarcimento del danno subito. Tale risarcimento verrà chiesto non solo nei confronti di chi ha commesso il reato ma anche a coloro che avrebbero potuto evitare tale danno, ossia, per esempio, le società di revisione coinvolte. Inoltre, si valuterà anche la legittimità della banca che ha venduto il titolo Bio-on, al fine di verificare se anche questa abbia rispettato la normativa sulla trasparenza nella prestazione di servizi di investimento.

    Iscrivendosi al Codacons al costo di 150 euro e inviandoci la documentazione relativa ai tuoi titoli bio-on, ti verranno messe a disposizione, quindi:

    1. Una diffida per chiedere formalmente alla Bio-on il risarcimento del danno subito a causa della perdita di valore delle proprie azioni.
    2. La nomina di persona offesa personalizzata da depositare presso la Procura della Repubblica di Bologna. La nomina di persona offesa è il primo atto che permette di segnalare la propria posizione agli inquirenti. In caso di rinvio a giudizio si potrà, successivamente, effettuare la costituzione di parte civile allo scopo di ottenere il risarcimento dei danni subiti. Il Codacons, se vorrai, ti assisterà anche nella successiva costituzione in giudizio, ai costi che ti verranno indicati.
    3. Una richiesta di documentazione ex artt. 117 e 119 T.U.B. alla banca con la quale si è acquistato il titolo Bio-on, insieme a una formale diffida per la richiesta di risarcimento del danno nei confronti della banca che ha venduto il titolo.

    Se anche tu sei stato coinvolto nello scandalo Bion-on, tutela sin da ora i tuoi diritti!

    Iscrivendoti all’Associazione al costo di 150 euro potrai inviarci tutta la documentazione relativa ai tuoi titoli Bio-on, che verranno analizzati da i nostri legali, i quali ti invieranno la diffida, la richiesta di documentazione e la nomina di persona offesa personalizzata, per difendere sin da or ai tuoi diritti e recuperare i soldi perduti.

    Per iscriverti all’azione Bio-on, clicca qui.

        Previous Next
        Close
        Test Caption
        Test Description goes like this
        WordPress Lightbox