10 Giugno 2011

Santoro: record nel giorno dell’addio

Torno per 1 euro a puntata. Codacons: la Rai non puo’ rifiutare

Roma – Annozero ha registrato un nuovo record: gli ascolti per la puntata di chiusura ieri sera su Rai2 hanno superato una media di 8 milioni 389 mila telespettatori, registrando così il 32.29% di share. Durante l’anteprima di Michele Santoro gli spettatori sono stati 6 milioni 174 mila pari al 22.82%.
"La Rai non può perdere Annozero nella prossima stagione", ha dichiarato Nino Rizzo Nervo, consigliere di minoranza Rai, commentando il record di ascolti. "Se non c’è il pubblico il servizio pubblico non ha ragione d’essere. Questa affermazione – ha detto – è così elementare che la Bbc nell’affrontare in questi mesi un rigoroso piano di risanamento ha definito una rigida asticella degli ascolti perché sotto quell’indice, che i dirigenti nel mercato inglese hanno fissato nel 30% di share, persino la regina dei servizi pubblici televisivi non ha più ragione di continuare a esistere anche se i conti fossero in ordine. Ieri lo straordinario e senza precedenti ascolto di Annozero ha fatto capire con chiarezza quale servizio pubblico pretende questo Paese e il vertice della Rai non può non tenerne conto. Il 32,29% di share su rai2, con un ascolto medio di 8 milioni 389 mila telespettatori, con punte di oltre nove milioni, hanno il significato di un referendum popolare: gli italiani sono stufi di palinsesti dettati dal governo".
"’Sono pronto a rifare Annozero al costo di un euro a puntata la prossima stagione", ha sfidato ieri Michele Santoro al Cda della Rai. Una sfida lanciata nel discorso di addio che il conduttore ha fatto nell’anteprima della puntata conclusiva di ‘Annozero’. "Io non ho ancora firmato con nessun altro editore e quindi da domani teoricamente potrei essere disponibile a riprendere questo programma al costo di un euro/puntata nella prossima stagione" in Rai. Una precisazione che il conduttore ha fatto prendendo spunto da quanto e’ scritto nell’accordo transattivo che lui e la Rai hanno siglato lunedì.
Nell’interesse dei cittadini che pagano il canone il Codacons, assieme all’ Associazione Utenti Radiotelevisivi, diffida oggi il CdA Rai ad accettare l’offerta lanciata ieri da Michele Santoro durante la puntata di Annozero. "In un momento di crisi economica come quello attuale, la Rai non può permettersi di perdere un programma che porta milioni di euro di incassi di pubblicità e ascolti elevatissimi, soprattutto ora che il giornalista si è detto pronto a collaborare al costo di 1 euro a puntata – spiega il presidente Carlo Rienzi – La Rai non può non accettare la sfida, e se la proposta di Santoro di collaborare con l’azienda per un compenso simbolico dovesse rivelarsi una bufala, saranno inevitabili azioni legali a tutela della buona fede dei telespettatori della tv pubblica".
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox