14 Aprile 2016

Sant’ Arsenio, scoppia la guerra dei pini

Sant’ Arsenio, scoppia la guerra dei pini

A Sant’ Arsenio, in provincia di Salerno, è scoppiata la guerra dei pini. Il sindaco Antonio Coiro ha firmato una ordinanza per abbatterne 34. Sarebbero a rischio caduta, secondo la perizia dell’ agronomo Giuseppe Rofrano, che risale al 2012, e una relazione della Provincia di Salerno di qualche settimana fa. Che spiega: «Pur non evidenziando sintomi visibili di degenerazione del legno presentano, nella quasi totalità dei casi, caratteri anormali». Devono essere sostituiti con lecci, tigli e aceri, sentenzia il documento. Contro il taglio sono scesi in campo Codacons e Wwf, che ha diffidato il sindaco dal procedere con gli abbattimenti, e Ordine degli agronomi di Salerno. Il presidente Marcello Maurino ricorda in una lettera al sindaco che esistono varie modalità per mettere in sicurezza gli alberi e che le motoseghe sono l’ extrema ratio. Intanto lunedì sono stati stroncati 14 alberi. Poi la ditta appaltatrice, dopo controlli dei carabinieri su mezzi e modalità di smaltimento del legname, ha rinunciato. Ma il sindaco sta cercando un’ altra impresa. (F. G. )
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox