19 Gennaio 2020

SANREMO, JUNIOR CALLY, CODACONS: PRONTI A DENUNCIARE RAI SE RAPPER LANCERA’ MESSAGGI DISEDUCATIVI

    SCELTA ARTISTI IN GARA MOTIVATA SOLO DA QUESTIONI DI AUDIENCE, GRAVE PASSO INDIETRO PER FESTIVAL

    Il Codacons avvisa la Rai: se il rapper Junior Cally lancerà messaggi sbagliati, diseducativi o pericolosi dal palco dell’Ariston, l’azienda dovrà rispondere dei danni arrecati. Così l’associazione dei consumatori interviene sul caso Cally e sulle polemiche legati ai testi sessisti e violenti dell’artista.
    “Fa bene chi si indigna per le parole del rapper – spiega il presidente Carlo Rienzi – In un momento in cui è massima l’attenzione sul tema della violenza sulle donne, inserire in gara un cantante i cui testi possono rappresentare un pericolo specie per il pubblico più giovane, appare una scelta inopportuna”.
    “E’ evidente che quest’anno la scelta degli artisti in gara a Sanremo è stata più che mai motivata da questioni di audience, andando a pescare quei cantanti che hanno un grande seguito di giovani e possono garantire ascolti, temiamo a discapito della qualità del Festival – prosegue Rienzi – Ma la Rai è avvisata: se saranno lanciati dal palco dell’Ariston messaggi diseducativi, l’azienda sarà chiamata dal Codacons a risponderne in tribunale”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox