27 Settembre 2019

Sanità: Codacons, pronti a chiedere risarcimenti

(V. “Sanità: da Torino …” delle 10:23 circa)
TORINO
(ANSA) – TORINO, 27 SET – Risarcimenti in favore dei cittadini cui siano stati applicati tatuaggi realizzati con sostanze nocive è quanto chiede Codacons dopo l’inchiesta dei Nas che ha scoperto 22 casi di superamento della soglia massima di ammine aromatiche e Ipa e i provvedimenti assunti dal Ministero della salute, che ha ordinato di informare i soggetti coinvolti. “Invitiamo tutti i cittadini che riceveranno comunicazione a seguito di tatuaggi applicati di recente a rivolgersi al Codacons – informa l’associazione – per tutelare i propri diritti. E’ possibile infatti chiedere un equo risarcimento nei confronti di chi ha utilizzato sostanze nocive per la salute, in relazione ai rischi sanitari corsi”. “Il fenomeno dei tatuaggi – spiega il presidente Carlo Rienzi – è letteralmente esploso negli ultimi anni dando vita ad una illegalità diffusa. Centri privi di qualsiasi requisito igienico-sanitario, sostanze di dubbia provenienza e operatori improvvisati mettono a serio rischio la salute di chi decide di farsi un tatuaggio, e per questo servono controlli a tappeto in tutta Italia volti a prevenire irregolarità e sanzionare chi mette a repentaglio la salute pubblica”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox