3 Aprile 2017

SANITA’: CODACONS DENUNCIA LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI E MIPAAF PER PUBBLICITA’ INGANNEVOLE

     

    SCEGLIERE FRANCESCO TOTTI COME TESTIMONIAL DELLA PREVENZIONE E’ UN GRAVE ERRORE: IL CALCIATORE PUBBLICIZZA LE SOCIETA’ DEL GIOCO D’AZZARDO

    Il Codacons rende oggi nota la presentazione di un esposto all’Antitrust contro la Lilt (Lega Italiana Per La Lotta Contro I Tumori) e il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, per la fattispecie di pubblicità ingannevole.
    Al centro della denuncia dell’associazione, la scelta del giocatore Francesco Totti come testimonial della campagna pubblicitaria “I fuoriclasse della prevenzione” in favore della prevenzione oncologica, realizzata dalla Lilt con il sostegno del Mipaaf e apparsa nei giorni scorsi su numerosi quotidiani.
    Una iniziativa senza dubbio lodevole, come lo sono tutte quelle avviate dalla Lega contro i tumori, ma sbagliata nella scelta del giocatore come testimonial della importante campagna di prevenzione – spiega il Codacons – Francesco Totti è infatti da tempo legato alle società dei giochi a premio, per le quali realizza da anni spot e pubblicità di vario tipo. Il gioco d’azzardo, come noto, rappresenta una vera e propria piaga sociale in Italia, con centinaia di migliaia di cittadini che si ammalano di ludopatia, ossia la dipendenza da gioco, patologia riconosciuta dal Ministero della salute.
    Scegliere quindi il capitano della Roma come testimonial di una campagna sanitaria rappresenta non solo un paradosso ed un evidente controsenso, ma potrebbe addirittura configurare una forma di pubblicità ingannevole ai danni dei soggetti destinatari del messaggio pubblicitario – prosegue l‘associazione – Per tale motivo abbiamo deciso di rivolgerci all’Antitrust, affinché verifichi la correttezza della campagna pubblicitaria “I fuoriclasse della prevenzione”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox