11 Giugno 2009

SANITA’: BIMBO NATO CIECO A VOGHERA, SABATO SENTENZA SU RUOLO MEDICI

      ATTESA PER PRONUNCIA TRIBUNALE PAVIA SU VICENDA COMINCIATA 5
ANNI FA

     
      Milano, 11 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) – Sara’ il
tribunale di Pavia, sabato, a pronunciarsi in via definitiva sulla
dolorosa storia di F. R., 5 anni di Voghera. Un bimbo nato cieco e con
diverse malformazioni. I suoi genitori avevano avviato una causa
contro un ospedale pubblico e una clinica privata, dove la mamma era
stata seguita al tempo della gravidanza e al momento del parto. Un
parto normale dopo nove mesi trascorsi senza particolari problemi.
      Solo che il piccolo, ricostruisce in una nota il Codacons, viene
al mondo con diverse malformazioni gravi che ne’ i medici ne’ gli
ecografisti avevano scoperto e approfondito prima del parto: i bulbi
oculari sono completamente assenti e le palpebre saldate, il bimbo ha
una cardiopatia congenita, sei dita nella mano sinistra e diversi
problemi a quelle dei piedi, la milza ingrandita, le narici anteverse,
il collo corto e diversi problemi anche all’orecchio sinistro, al
palato e in altre parti del corpo. Sulle 3 cisti nel cervello che
comprimono pericolosamente i tessuti circostanti i medici intervengono
dopo la nascita con due operazioni e l’applicazione di cateteri
intracerebrali. E non e’ l’unico intervento a cui il piccolo verra’
sottoposto.
      Nessuna di queste malformazioni, spiega il Codacons, "venne
segnalata nei 5 esami ecografici eseguiti nel corso della gravidanza,
l’ultimo dei quali appena 2 mesi prima del parto. Nessuno ha visto le
tre cisti cerebrali. Le malformazioni fetali, prosegue l’associazione,
"sono una evenienza rara, ma nel bambino ce n’erano 4 maggiori e 10
minori. La mancata individuazione di tali patologie ha impedito ai
genitori di F. R. di decidere se portare a termine la gravidanza o
meno, comportando conseguenze pesanti nella loro vita e in quella del
bambino". Di qui la decisione dei genitori di fare causa all’ospedale
di Voghera e al centro polispecialistico Omodeo Zorini di Tortona,
dove e’ stata eseguita l’ultima ecografia, e ai responsabili delle
ecografie e della gravidanza. Spettera’ al giudice stabilire le loro
responsabilita’ nella vicenda.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox