3 Maggio 2013

SANITA’: 20 MLN A 480 MEDICI PER ‘RIMBORSO’ SPECIALIZZAZIONE

SANITA’: 20 MLN A 480 MEDICI PER ‘RIMBORSO’ SPECIALIZZAZIONE

CODACONS, ALTRI 200MILA HANNO DIRITTO, PRESTO PROPOSTA DI LEGGE

(ANSA) – ROMA, 03 MAG – Vaglia in media da quarantamila euro, per un totale di 19,2 milioni. Consegnati nelle mani di 480 ‘ex giovani’ medici che non hanno riscosso il dovuto negli anni della specializzazione e che, grazie a una azione legale coordinata dal Codacons oggi hanno vinto la loro battaglia e ritirato le somme dalla Banca d’Italia. “Un successo a metà – spiega Silvia Calzolari, tra i primi camici bianchi a rivolgersi all’associazione dei consumatori per il ricorso – perché oggi ritiriamo solo una quota di quanto previsto attualmente per gli specializzandi, così come indica anche una direttiva europea, circa la metà dell’importo oltre gli interessi maturati lungo tutti questi anni”. La pediatra bolognese si è specializzata infatti nell’88 “e oggi siamo contenti di questo riconoscimento, anche se in mezzo sono passati quasi trent’anni di professione”. “Appena laureata – racconta – ho frequentato come tanti colleghi i corsi di specialistica, prestando servizio senza essere retribuita. Non sapevamo allora che era nostro diritto, che la Comunità Europea prevede retribuzione per gli specializzandi. Quei soldi, all’epoca, sarebbero stati provvidenziali per me, per tutti noi, invece sfruttati brutalmente e a lungo e sulle spalle delle nostre famiglie. Ringrazio il Codacons e vado avanti” per ottenere anche la metà che manca. “Abbiamo obbligato lo Stato italiano a pagare finalmente i suoi debiti” spiega Carlo Rienzi, presidente del Codacons, che soddisfatto mostra il vaglia timbrato Banca d’Italia: “Ma ci sono almeno 200mila medici che hanno diritto a questo rimborso e già sono state vinte tantissime cause”. I medici interessati, infatti, sono tutti quelli che hanno frequentato e conseguito la specializzazione tra il 1981 e il 1991 e dal ’91 al 2006, anno in cui anche l’Italia ha riconosciuto retribuzione e copertura previdenziale agli specializzandi. “Non vogliamo moltiplicare le cause – aggiunge Rienzi annunciando che il Codacons, attraverso i nuovi parlamentari, proporrà “un disegno di legge che risolva la questione per tutti, magari attraverso una transazione che restituisca anche solo il 75%”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox