13 Febbraio 2020

San Valentino, il primo regalo è di cioccolata. Budget medio 30 euro a persona

 

L’amore è senza crisi. E soprattutto, per evitare la crisi meglio festeggiare l’amore. Potrebbe essere una delle ragioni per cui, ancora una volta, la festa di San Valentino animerà lo shopping dei prossimi giorni con un bel giro d’affari fra spese per fiori, gadget, peluche, cioccolatini, gioielli, viaggi e cene romantiche. Gli italiani spenderanno in media una trentina di euro a persona per omaggiare il partner e fare dono, soprattutto, di cioccolatini.

A dirlo è il Codacons che stima la spesa dei connazionali: 350 milioni di euro per i regali di San Valentino, 12 milioni di innamorati “in campo” pronti a scambiarsi qualche dono, in linea con la tendenza degli ultimi anni, «a dimostrazione di come gli italiani non siano disposti a tagliare regali e piccoli pensieri al proprio partner».

I cioccolatini vincono su tutto

I cioccolatini vincono su tutto, forse anche perché consentono di destreggiarsi meglio con le spese e non esigono un patrimonio. E poi sono avvantaggiati dalle limited edition che le aziende lanciano per la gioia dei consumatori, disposti a spendere qualcosa in più se la confezione è rosso cuore e glitterata, anche se dentro ci sono solo tre cioccolatini (uno a partner e il terzo per chi arriva prima). Ma questa è una divagazione sul tema, perché tutto dipenderà da quanto i consumatori sono disposti a spendere.

«Il budget medio che i cittadini dedicheranno ai regali di San Valentino si aggira attorno ai 30 euro procapite e in testa alla classifica dei doni più gettonati si confermano i cioccolatini, scelti dal 37% degli italiani, seguiti da fiori (29%) peluches (18%), articoli di bigiotteria (8%)», stima il Codacons.

In circa 5 milioni sceglieranno di festeggiare con una cena romantica al ristorante. Il giro d’affari solo per la ristorazione sarà di circa 230 milioni di euro.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox