13 Gennaio 2014

San Fedele, furgone nella buca Il Comune paga 200 euro

San Fedele, furgone nella buca Il Comune paga 200 euro

Il sinistro è avvenuto il 27 maggio scorso in una strada comunale nel cuore del centro storico del paese. Un tratto urbano particolarmente in dissesto, noto non solo agli automobilisti in transito, ma anche ai pedoni . La buca dove è finito accidentalmente il furgone del commerciante pare non fosse stata segnalata con gli appositi cartelli stradali. Il Comune, come da prassi, ha girato la denuncia del sinistro alla General Broker Service Spa. La compagnia assicuratrice ha accertato un danno pari a 223 euro, una cifra inferiore alla franchigia contrattuale e quindi liquidabile direttamente dal Comune, quale ente responsabile del sinistro. Il Comune ha già impegnato la somma per la liquidazione a favore del danneggiato. Il problema delle buche è particolarmente avvertito in tutto il comprensorio intelvese. Un fenomeno aggravato dal gelo e dalla pioggia. Agli eventi atmosferici naturali e all’ usura del tempo, bisogna però aggiungere che molto spesso gli enti proprietari di strade, per mancanza di fondi, fanno poca manutenzione alle strade di propria competenza. In taluni casi poi l’ asfalto utilizzato è poco drenante il che facilità la formazione di buche e fessurazioni, trappole rivelatisi pericolose soprattutto per i cicloamatori che proprio in Valle d’ Intelvi hanno denunciato la scarsa manutenzione delle strade. Ultimamente, a difesa degli automobilisti danneggiati in provincia di Como, è sceso in campo anche il Codacons che ha diramato consigli in caso di sinistro. In particolare – secondo l’ associazione dei consumatori- «bisogna restare sul posto e chiamare le forze dell’ ordine, in modo che si possa procedere agli accertamenti e fotografare la buca prima che venga coperta».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox