13 Maggio 2010

SALUTE: PRIMA CONDANNA A BOTOX ANTIRUGHE, 15 MLN RISARCIMENTO

    IL CODACONS CHIEDE AL MINISTERO DELLA SALUTE DI ACCERTARE SE IN ITALIA SIA UTILIZZATO LO STESSO PRODOTTO I CITTADINI DANNEGGIATI POSSONO AVVIARE UNA CLASS ACTION

    Maxi-condanna di risarcimento negli USA per la Allergan, azienda produttrice del più diffuso botulino, il Botox. Per la prima volta i giudici hanno riconosciuto i rischi e i danni derivanti dal botulino utilizzato per appianare le rughe, disponendo un risarcimento record da 15 milioni di dollari in favore di una donna di 47 anni.

    A seguito di tale notizia il Codacons chiede oggi al Ministero della Salute di verificare se il prodotto al centro della vicenda giudiziaria negli Usa sia venduto e utilizzato anche nel nostro paese e, in tal caso, valutare le misure da adottare a tutela della salute umana, compreso l’eventuale ritiro del prodotto dal commercio.

    “Invitiamo i cittadini italiani che abbiano subito eventuali danni da trattamenti eseguiti col Botox a contattare la nostra associazione, al fine di avviare le azioni legali del caso – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Non è esclusa infatti la possibilità di intentare una class action contro l’azienda produttrice, qualora vengano accertati effetti collaterali non opportunamente indicati sulla confezione del farmaco, seguiti ai trattamenti estetici effettuati utilizzando il prodotto in questione”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox