17 Marzo 2010

SALUTE: CODACONS, INSUFFICIENTE CIRCOLARE SU OCCHIALI 3D. RICORSO A TAR

(ASCA) – Roma, 17 mar – Il Codacons ‘ ‘ ritiene insufficienti le misure introdotte attraverso una circolare dal ministro della Salute, Ferruccio Fazio’ ‘ e prepara ‘ ‘ un ricorso al Tar affinche’ si giunga a misure piu’ restrittive sugli occhialini per la visione dei film in 3D, sulla base del principio di precauzione’ ‘ . ‘ ‘ Non basta sconsigliare la visione in 3D ai minori di anni 6 – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – e’ necessario introdurre il divieto per tale categoria, considerati i rischi per la salute emersi dal parere del Consiglio Superiore di Sanita’ . Misure restrittive servirebbero anche fino ai 14 anni. La circolare del Ministro Fazio, inoltre, e’ carente poiche’ non stabilisce quale sia la durata massima della visione in 3D oltre la quale e’ necessario un intervallo’ ‘ . ‘ ‘ Deve poi essere imposto l’ obbligo – prosegue Rienzi – di fornire informazioni agli spettatori adulti relativamente agli effetti collaterali legati agli occhialini, in particolare a tutela di coloro che gia’ presentano patologie all’ apparato visivo. Per tali motivi l’ associazione presentera’ un ricorso al Tar del Lazio contro la circolare del Ministero della salute, chiedendo ai giudici di disporre misure piu’ efficaci a tutela della salute degli spettatori’ ‘ . res-map/mcc/ss.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox