26 Luglio 2002

Salta l`incontro ed è boicottaggio

Tra consumatori e petrolieri

Salta l`incontro ed è boicottaggio




Roma. Le associazioni dei consumatori criticano l`Unione Petrolifera per non aver partecipato ad un incontro sul prezzo dei carburanti. L`Intesa dei consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons, Federconsumatori) conferma quindi il boicottaggio degli utenti già fissato per il 31 luglio e il 1 agosto e annuncia un ulteriore boicottaggio per il 31 agosto e 1 settembre, in occasione del rientro dall`esodo estivo.
Non aver partecipato all`incontro sul mercato dei carburanti (fissato per ieri, n.d.r.) rappresenta un atteggiamento, si legge in una nota dei consumatori «non solo è grave nel metodo, ma sottintende la precisa volontà di continuare indisturbati a lucrare sui cambi euro/dollaro e a praticare prezzi delle benzine, gasolio per autotrazione e per riscaldamento tra i più elevati in assoluto in Europa.
E ciò per i cittadini non deve essere più possibile. L`Intesa quindi ritenendo oltretutto ridicoli i ribassi di questi giorni, conferma il boicottaggio dei tre marchi Api (benzine) Tamoil (benzine) e Fina (gasolio autotrazione) per il 31 luglio e il 1 agosto ed ha già chiesto l`intervento dell`Antitrust europeo e di quello italiano.
Inoltre sino al raggiungimento degli obbiettivi di ribasso dei prezzi dei prodotti petroliferi l`Intesa metterà in campo tutte le iniziative utili a ciò e proclama un ulteriore boicottaggio di 3 marchi di compagnia che saranno individuati e comunicati e da realizzarsi il 31 agosto e il 1 settembre.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox