5 Luglio 2014

SALDI ESTIVI, OGGI L’ AVVIO UFFICIALE

SALDI ESTIVI, OGGI L’ AVVIO UFFICIALE

Partono ufficialmente oggi i saldi estivi 2014 (anche se ormai da giorni le vendite a prezzi scontati sono in corso) e c’ è chi prevede che andranno meglio rispetto agli scorsi anni, anche se a fine periodo l’ andamento delle vendite farà registrare ancora segno negativo. La previsione è del Codacons, che come ogni anno fornisce le stime ufficiali sulle tendenze dei consumatori nel periodo di sconti stagionali. In Sicilia la contrazione degli acquisti da parte dei cittadini sarà più contenuta rispetto agli anni passati, grazie al bonus da 80 euro in busta paga introdotto dal Governo Renzi. Per Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons, il bonus aiuterà il commercio, contribuendo a contenere la riduzione delle vendite, ma non potrà fare miracoli, perché le famiglie della regione preferiranno dirottare i soldi su consumi primari. «In ogni caso, – continua Tanasi – si prevede un avvio dei saldi migliore di quello degli ultimi anni, ma a fine periodo le vendite saranno ancora con segno negativo, attestandosi tra il -12% e il -15% rispetto al 2013, con una spesa procapite che non supererà quota 69 euro». Ancora due serate, oggi e domani, per la seconda edizione del Janniscuro Fest organizzata dagli attivisti Circolo degli Erei di Legambiente. Otto aree, soundscape, storia, tradizioni, arte, fotografia, proiezioni, mercati e sostenibilità, compongono l’ evento tra storia, suggestione, fantasia, musica, ambiente, emozioni, trasformando una zona troppe volte ingiustamente dimenticata il cuore pulsante della città. Tra gli eventi più particolari c’ è lo Janniscuru Soundscape (Paesaggio Sonoro) che analizza come il suono modifichi la nostra percezione degli spazi. Da questo pomeriggio i suoni degli strumenti andranno a modificare il paesaggio sonoro prima nel centro della città in piazza San Francesco per terminare poi nella scala di Janniscuru. Ancora questa sera, la proiezione del film -documentario sulla storia della vita sulla Terra e sull’ impatto dell’ uomo su di essa. Sempre domani, ci sarà anche una proiezione di laboratori per bambini sul riciclo, il mercatino del baratto, la presentazione del progetto cambio con stile e la rappresentazione teatrale la collina dei ciliegi su Niscemi. Durante lo Janniscuru Fest, sarà presentata l’ attività di trashware che Legambiente curerà dal gennaio 2015 all’ interno del progetto “NoBuRi – Non butto! Riciclo”, finanziato da Fondazione con il Sud con una larga partnership intorno al capofila, il Comitato Regionale Anpas Sicilia. Il progetto ripensa il ciclo di vita dei computer promuovendo una logica di riuso. Recuperare, attraverso donazioni di singoli cittadini, hardware funzionante ma obsoleto da software di ultima generazione rendendolo di nuovo funzionale, utilizzabile e utile attraverso l’ installazione di software libero, in collaborazione con il gruppo informale della Comunità “Linux per tutti” presente ad Enna. I personal computer recuperati verranno donati gratuitamente a giovani studenti, pensionati, associazioni di volontariato, organizzazioni operanti in paesi poveri, soggetti in difficoltà economica, case famiglia, centri di recupero offrendo loro formazione gratuita sul loro utilizzo. Coordinatore dell’ attività sarà Legambiente, in collaborazione con le associazioni di categoria della partnership. L’ obiettivo è ridurre la quantità di rifiuti nocivi ed in quinanti, come i Pc destinati in discarica, diffondere una cultura di uso consapevole delle tecnologie, ridurre il “digital divide” donando l’ hardware riqualificato e organizzare attività di informazione e formazione su argomenti di carattere sociale quali divario digitale consumo critico e uso consapevole delle tecnologie. L’ azione sarà descritta dai volontari di Legambiente ai cittadini all’ interno di uno stand allestito per questo scopo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox