28 Giugno 2010

Saldi estivi al via da venerdì

 
Si apre venerdì la stagione dei saldi estivi . Comincerà a Napoli e Potenza , le città apripista di una stagione su cui, ancora di più rispetto agli anni scorsi, i commercianti puntano moltissimo per riscattare un’ annata pesantemente compromessa dalla crisi . Le partenze delle vendite scontate anche quest’ anno saranno scaglionate, in base a città e regioni. Campania e Basilicata saranno le prime a far scattare i ribassi. Venerdì primo luglio. Il giorno successivo, sabato 3 luglio, sarà la volta di un folto gruppo di regioni: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia e Umbria. Il 7 i ribassi dovrebbero partire in Toscana, l’ 8 in Sardegna, Il 9 luglio toccherà alla Liguria, il 10 alla Val D’ Aosta e il 15 luglio al Trentino Alto Adige (restano escluse alcune località turistiche, che posticipano i saldi alla fine della stagione turistica). L’ ultima regione a dare il via agli sconti sarà il Veneto, dove la giunta regionale ha deciso uno slittamento al 17 luglio. Il periodo degli sconti si protrarrà per circa due mesi e comunque non durerà oltre il 30 settembre. L’ occasione, per gli italiani alle prese con le difficoltà della crisi, è invitante per acquistare capi d’ abbigliamento, scarpe e biancheria a prezzi un po’ più abbordabili. Ma anche i commercianti sperano nell’ assalto a negozi e centri commerciali, dal momento che il 2009 è stato l’ anno peggiore dal 2001 per le vendite al dettaglio, con un calo dell’ 1,6% certificato dall’ Istat: le calzature, in particolare, sono crollate del 2,9%, mentre l’ abbigliamento ha registrato una flessione dell’ 1,9%. Gli affari, complice anche il maltempo che ha allontanato gli italiani dalle vetrine allestite con i capi estivi, non sono andate meglio nei primi mesi del 2010: se escludiamo il mese di marzo, l’ indice infatti è stato sempre negativo. Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Campania, la regione in pole position, osserva infatti che "mai l’ inizio delle svendite di fine stagione è stato atteso con tanta trepidazione da parte dei commercianti", visto che tra la crisi e il maltempo "le vendite, soprattutto per i negozi e le boutique del comparto moda, si sono assestate su livelli molto bassi". Il Codacons, però, ha già fatto i conti e non traccia uno scenario entusiasmante: secondo l’ associazione dei consumatori i saldi estivi faranno registrare "acquisti stabili o in lieve calo rispetto a quelli del 2009, con una spesa per famiglia che si manterrà intorno ai 180 euro". Ecco il calendario dei saldi, regione per regione. DATA REGIONI ————————————— 2 LUGLIO BASILICATA CAMPANIA 3 LUGLIO ABRUZZO CALABRIA EMILIA ROMAGNA FRIULI VENEZIA GIULIA LAZIO LOMBARDIA MARCHE MOLISE PIEMONTE PUGLIA SICILIA UMBRIA 7 LUGLIO TOSCANA 8 LUGLIO SARDEGNA 9 LUGLIO LIGURIA 10 LUGLIO VAL D’ AOSTA 15 LUGLIO TRENTINO ALTO ADIGE 17 LUGLIO VENETO.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this