2 Luglio 2014

Saldi, cominciato il conto alla rovescia

Saldi, cominciato il conto alla rovescia

ANCORA pochi giorni – si parte il prossimo 5 luglio – e a Potenza avranno inizio i saldi. Saldi che fino a qualche anno fa era attesissimi per accaparrarsi a prezzo scontato il capo, o i capi, più fashion che non era stato possibile acquistare a prezzo pieno. Oggi non è più così: un po’ per colpa della crisi che saldi o non saldi ha ridotto i consumi e un po’ per il fatto che sia in inverno che d’ estate i negozi fanno a gara , pur di incassare e di invogliare agli acquisti, a chi offre prezzi più scontati. I metodi per eludere le strette maglie che ingabbiano i saldi sono diversi: si va dalle scritte promozionali in vetrina ad e-mail e sms inviati ai clienti, passando per lettere e tessere fedeltà. Ma il modo più comune per applicare già oggi i saldi è scontare direttamente la merce in cassa, sotto richiesta del cliente o proponendo direttamente lo sconto ai potenziali acquirenti. Ciò avviene perché il settore dell’ abbigliamento e delle calzature è quello che ha subito la più forte flessione degli acquisti da parte dei cittadini. Nel biennio 2012-2013, infatti, a fronte di un calo complessivo dei consumi delle famiglie del -6,6 per cento, il comparto abbigliamento e calzature ha segnato un tracollo del -15 per cento, più del doppio rispetto alla riduzione dei consumi generali. Il settore è, quindi, allo stremo, e si tenta in tutti i modi di incentivare i consumatori all’ acquisto, anticipando i saldi . Il calo delle vendite rispetto ai precedenti saldi del 2013 si attesterà, stando alle stime, attorno al -8 per cento, con una spesa pro capite che non supererà i 65 euro. Meno di una famiglia su due (il 45 per cento circa) approfitterà dei saldi per fare qualche acquisto, prestando molta più attenzione degli anni passati al fattore prezzo e confrontando i listini dei vari negozi prima di effettuare compere. La diminuzione degli acquisti in regime di saldi potrebbe essere più contenuta rispetto a quella registrata negli ultimi anni. Come ogni anno il Codacons mette in guardia i consumatori da possibili truffe, e diffonde il suo consueto decalogo per fare acquisti sicuri.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this