27 Novembre 2009

Sala Consilina; ‘Toghe Rosso Sangue’

 Tra il ’69 ed il ’94 sono stati ben 27 i magistrati assassinati in Italia. La mafia, i movimenti terroristici di varia matrice, semplici criminali, squilibrati… cambia la mano ma il risultato è sempre lo stesso: la morte di servitori dello stato lasciati soli al loro destino. Un caso, quello italiano, probabilmente unico al mondo, in cui integerrimi ed incorruttibili componenti della magistratura hanno una sola grande colpa: quella di aver servito con tenacia ed abnegazione lo Stato, soggetti, come recita la Costituzione, ‘soltanto alla legge’. A raccontare le loro vicende umane, le scelte che li portano a finire tra le fauci dei propri carnefici, è Paride Leporace, giornalista e direttore de ‘Il Quotidinano della Basilicata’, già fondatore de ‘Il Quotidiano di Calabria’ e ‘Calabria ora’, che con taglio giornalistico e dovizia di particolari entra nel mondo di uomini ligi al dovere spesso troppo velocemente dimenticati. ‘Vittime cancellate dalla memoria collettiva ‘ si legge nella presentazione allegata al testo ‘ magistrati caduti nell’esercizio delle loro funzioni nei confronti dei quali si è assistito ad un deprecabile processo di rimozione del loro impegno ‘ oltre che della loro vita ‘ dalla faticosa storia della Repubblica italiana’. ‘TOGHE ROSSO SANGUE è un libro che, per la prima volta, colma questo scandaloso vuoto di sapere tratteggiando la figura dei magistrati italiani uccisi da mafiosi, criminali comuni e terroristi. Da Agostino Pianta fino a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, il libro di Paride Leporace ricostruisce la carriera professionale dei giudici assassinati in Italia e spiega il contesto in cui è maturato il loro omicidio, raccoglie le testimonianze dei parenti degli amici ed addirittura dei carnefici, salvando chi è stato costretto a dare la vita per l’esercizio della giustizia dalla più spietata delle condanne: l’oblio’.  Il testo sarà presentato sabato 28 novembre prossimo dalle 18 a Sala Consilina, presso l’Aula magna delle scuole elementari di via Matteotti in presenza dell’autore, Paride Leporace, dal giornalista Gianfranco Stabile e dal presidente del Codacons di Sala Consilina e docente universitario, Roberto De Luca.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox