8 Novembre 2018

RYANAIR: CODACONS DENUNCIA LA COMPAGNIA E WIZZ AIR IN PROCURA PER “INOSSERVANZA DEI PROVVEDIMENTI DELL’AUTORITÀ”

     

    CHIESTA INDAGINE PENALE SUI DUE VETTORI. E INTANTO DA OGGI I PASSEGGERI POSSONO CHIEDERE RIMBORSO DEL SUPPLEMENTO ATTRAVERSO IL MODULO SUL SITO WWW.CODACONS.IT

    Dopo il procedimento di inottemperanza aperto dall’Antitrust, su Ryanair e Wizz Air incombe anche una denuncia penale per “Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”, sulla base dell’art. 650 del Codice Penale.
    A presentarla oggi il Codacons, che attraverso un esposto ha deciso di coinvolgere la Procura della Repubblica di Roma.
    Il comportamento dei due vettori appare inaccettabile e deliberatamente teso e violare le disposizioni dell’Autorità a tutto danno degli utenti – spiega il Codacons – Per tale motivo riteniamo che la magistratura debba aprire una inchiesta su Ryanair e Wizz Air alla luce dell’art. 650 del Codice penale che afferma: “Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 206“. In tal senso presentiamo oggi un esposto alla Procura di Roma chiedendo di porre sotto indagine le due società.
    A partire da oggi, inoltre, i passeggeri delle due compagnie aeree che hanno pagato il supplemento per il trasporto del bagaglio a mano grande (trolley) potranno chiedere la restituzione di quanto versato utilizzando l’apposito modulo pubblicato sul sito Codacons alla pagina https://codacons.it/hai-pagato-il-supplemento-bagaglio-ryanair-wizzair-chiedi-il-rimborso/
    E se Ryanair e Wizz Air non accoglieranno le richieste dei viaggiatori, il Codacons si farà promotore di una azione collettiva contro le due compagnie aeree.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox