8 Febbraio 2002

Rovente il numero verde del ministero

Rovente il numero verde del ministero

HA SQUILLATO senza sosta per tutto il giorno il numero verde istituito dal ministero della Salute e attivo da ieri mattina alle 9 per rispondere alle domande sulla malattia della mucca pazza e sulla sua forma umana, la variante della Creutzfeldt-Jakob. Il boom di chiamate allo 800-571661 è arrivato questa mattina e alle 17 avevano raggiunto quota 124, al ritmo di 15 l`ora. A telefonare sono stati soprattutto privati cittadini (108), più alcune chiamate da altre categorie, come gli operatori sanitari. Hanno telefonato soprattutto donne (78 contro 46 uomini), mentre per le età non ci sono state differenze significative, mentre hanno prevalso leggermente le chiamate provenienti dal Sud (43) e dal Centro (42) rispetto a quelle del Nord (33). Per sei telefonate non è stato possibile identificare la provenienza geografica. «La carne è sicura?», è stato il principale dubbio che è tornato ad affacciarsi nei cittadini che hanno telefonato. Dopo qualche mese di tregua, a un anno dal caso della «mucca 103», negli italiani sono riemersi a un tratto gli stessi dubbi e le stesse paure esplose del gennaio scorso. «Quali sono le parti a rischio?», hanno domandato in moltissimi. Altri hanno chiesto qualche chiarimento sulle informazioni contenute nelle etichette delle carni. E la sicurezza che sembrava essersi consolidata negli ultimi mesi in molti casi ha cominciato a vacillare, quando molti hanno chiesto: «Il servizio veterinario funziona a sufficienza, è in grado di garantire la sicurezza degli allevamenti?». C`è anche una domanda nuova che comincia a farsi strada dopo il primo caso di variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob: si comincia a fare i conti con quel poco che si conosce sui tempi di incubazione della malattia, si pensa a quanto può essere accaduto anni fa negli allevamenti italiani e si domanda: «Quali rischi abbiamo corso in passato? E quali rischi corriamo oggi?».
Il numero verde del ministero non è stato l`unico a raccogliere, ieri, dubbi e domande sulla mucca pazza. È attivo anche il numero istituito dal Codacons (095-370437) per l`emergenza mucca pazza. Quali carni sono a rischio, qual è lo stato attuale dei controlli, qual è il tempo di incubazione della malattia negli animalie e nell`uomo, quali le possibili cure contro la variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob: sono state queste le domande più numerose rivolte al numero dell`associazione di consumatori. Non è invece giunta nessuna telefonata per segnalare irregolarità negli allevamenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox