6 Settembre 2006

Rottweiler: un`altra aggressione

Rottweiler: un`altra aggressione
A Padova azzannata una bambina; fuori pericolo il piccolo friulano

PADOVA – Torna l`allarme per i Rottweiler: due bambini, in Friuli ed in Veneto, sono stati azzannati al volto da questi molossi nel giro di poche ore. All`episodio del piccolo di 3 anni assalito dal rottweiler nel giardino della bisnonna a Udine, si è aggiunto quello di una bimba di 6 anni, di Cittadella (in provincia di Padova), morsa al volto in questo caso dallo stesso cane di casa, Rocco, un rottweiler fino a ieri l`altro mansueto. La bambina, fortunatamente, se l`è cavata con qualche graffio al viso, vicino ad un occhio e alla fronte, e i segni di un morso sul collo. Ricoverata nel reparto di otorinolaringoiatria del nosocomio di Cittadella, è già stata dimessa, con due cerotti e una grande paura. Forse non necessiterà di ulteriori interventi; i medici hanno stilato una prognosi di guarigione di 20 giorni. A Udine, sono nettamente migliorate nella notte le condizioni del bambino assalito lunedì dal cane dello zio. I medici dell`ospedale Santa Maria della Misericordia hanno sciolto la prognosi; il piccolo, che resta nel reparto di terapia intensiva, non è più intubato e non è in pericolo di vita. Come nel caso della ragazzina padovana, anche il piccolo friulano era stato azzannato al collo e alla testa dal rottweiler dei parenti (che il bimbo però conosceva); solo il coraggioso intervento di un vicino di casa era riuscito a liberarlo dalla morsa del cane. La dinamica dell`incidente avvenuto in Veneto, presenta però delle caratteristiche particolari. Rocco, il rottweiler che da due anni viveva con la famiglia, potrebbe aver reagito al fatto che la bambina si era intromessa nel gioco che stava facendo con l`altro cagnolino di casa, un barboncino. La bimba, ha raccontato una zia, testimone dell`aggressione, ha visto i due cani che giocavano in giardino e si è messa fra loro, cercando di prendere in braccio il più piccolo. A questo punto il molosso ha assalito la bambina, mordendola alla testa. “Il cane – ha detto la donna – non aveva mai dato problemi, mia nipote ci giocava addirittura “cavalcandolo“, come fosse un piccolo asino. Non so capire come può essere successo“. Il nuovo episodio riaccende la miccia della polemica sostenuta da quanti affermano la pericolosità di questi animali per l`uomo, chiedendo interventi di prevenzione più decisi. In effetti, casualità o meno, i rottweiler sembrano guidare la classifica degli incidenti che vedono coinvolti soprattutto i bambini. Come già due giorni fa, anche ieri il Codacons torna a sottolineare l`urgenza dell`istituzione di un patentino obbligatorio per alcune razze di cani, e della revisione della vecchia ordinanza Sirchia, ora Storace, sull`uso del guinzaglio e della museruola. L`associazione dei consumatori chiede inoltre l`ampliamento delle 17 razze considerate attualmente a rischio aggressività, con l`inserimento di cani come l`American Staffordshire Terrier, lo Staffordshire Bull Terrier ed il Dobermann.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox