18 Settembre 2012

ROTTWEILER AGGREDISCE ANZIANA, PROFONDE LACERAZIONI A GAMBA

ROTTWEILER AGGREDISCE ANZIANA, PROFONDE LACERAZIONI A GAMBA

IL CODACONS CHIEDE L’OBBLIGO DEL GUINZAGLIO E DELLA MUSERUOLA PER CHI HA UN ROTTWEILER

PATENTINO OBBLIGATORIO PER CHI HA PITBULL E ROTTWEILER

Una anziana di 86 anni è stata aggredita a Pontecagnano-Faiano (Salerno) da un cane di razza rottweiler. La donna stava facendo ritorno a casa, quando il cane, che era portato al guinzaglio da un’altra donna, le si è avventato contro afferrandole una gamba e procurandole profonde lacerazioni.
Si tratta dell’ennesima aggressione di un rottweiler, secondo solo al pitbull per numero di aggressioni gravi, che dimostra come l’abolizione, da parte del Sottosegretario alla Salute Francesca Martini (Governo Berlusconi), della vecchia ordinanza Turco che stabiliva l’obbligo per i padroni di pitbull e rottweiler di condurre i cani sia con il guinzaglio che con la museruola nei luoghi aperti al pubblico, sia stata una scelta irresponsabile.
Non si trattava, infatti, di un maltrattamento, considerato che è sempre stato ed è tuttora  in vigore il Regolamento di polizia veterinaria che già prevede questo doppio obbligo per i cani condotti nei locali pubblici e nei pubblici mezzi di trasporto. Ma, come dimostra l’episodio di oggi, è nelle strade e nei parchi che la mancanza della museruola si traduce in aggressioni, spesso di cani più piccoli, uccisi da quelle famose 17 razze ritenute potenzialmente più pericolose dall’allora ministro Sirchia.
Il Codacons chiede anche  il patentino obbligatorio per chi possiede una di queste 17 razze, dal pitbull al rottweiler. E’ evidente che chi possiede questi cani particolarmente potenti e robusti, con una presa incredibilmente salda, deve dimostrare di essere capace di addestrarlo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this