13 Dicembre 2005

ROSETO, POLO SANITARIO DI VIA ADRIATICA: COMPUTER FUORI USO? NIENTE VISITA!

    IL CODACONS DIFFIDA L’ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA’ AD EFFETTUARE UNA VERIFICA SUL POLO SANITARIO PER ACCERTARE LA SITUAZIONE E APRIRE UN PROCEDIMENTO DISCIPLINARE NEI CONFRONTI DEI RESPONSABILI DEL DISSERVIZIO

    E’ polemica da parte dei pazienti del Polo Sanitario di Via Adriatica a Roseto, provincia di Teramo, dove la rottura di un computer ha mandato in tilt la situazione. Pare infatti che la circostanza che il Pc sia fuori uso impedisca al personale del polo di poter effettuare le prenotazioni delle visite specialistiche alimentando proteste fra gli utenti increduli e stupefatti che da una settimana chiedono di poter fissare un appuntamento.
    Il Codacons diffida l’Assessore regionale alla Sanità ad effettuare una verifica sul Polo Sanitario di Roseto per accertare la situazione e aprire un procedimento disciplinare nei confronti dei responsabili del disservizio.
    Possibile che basta un computer in avaria ad interrompere un servizio così importante? – si domanda l’associazione – E come mai in una settimana nessuno è ancora intervenuto per risolvere il problema?
    L’iniziativa del Codacons trova anche l’appoggio di LISTACONSUMATORI ABRUZZO, il movimento politico a tutela dei consumatori che alle scorse elezioni europee ha ottenuto, nelle 3 circoscrizioni di presenza, l’1% dei voti dei cittadini.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox