16 Marzo 2016

Roma-Feyenoord, danni alla Barcaccia. Chiesta archiviazione per tifosi: “Già condannati in Olanda”

Roma-Feyenoord, danni alla Barcaccia. Chiesta archiviazione per tifosi: “Già condannati in Olanda”

I
supporter, protagonisti degli scontri del 19 febbraio del 2015, non
saranno processati nella capitale perché “non si può essere chiamati a
rispondere penalmente per due volte dello stesso fatto”. Protesta il
Codcons

Già condannati in Olanda per le devastazioni avvenute nel centro storico di Roma, i 44 tifosi del Feyenoord protagonisti degli scontri con le forze dell’ordine del 19 febbraio del 2015 non saranno processati nella capitale per il principio del ‘ne bis in idem’ secondo cui non si può essere chiamati a rispondere penalmente per due volte dello stesso fatto.
Il pm Eugenio Albamonte ha chiesto, infatti, al gip di archiviare il procedimento, anche alla luce dell’attività investigativa svolta dall’autorità giudiziaria olandese cui erano stati trasmessi gli atti.
Alla richiesta di archiviazione ha annunciato la propria opposizione il Codacons, secondo il quale i danni subiti, in particolare, dalla Barcaccia, la storica fontana del Bernini in piazza di Spagna, rischiano di rimanese impuniti e senza alcun colpevole.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this