12 Settembre 2019

Roma, tifosi feriti sulle scale mobili: 4 misure cautelari

 

Roma, 12 settembre 2019 – Per quattro dipendenti di Metro Roma e Atac è scattata un’ordinanza di applicazione di misura cautelare interdittiva a seguito delle indagini in merito ai guasti sulle scale mobili delle stazioni metro di Roma, Repubblica, dove il 23 ottobre 2018 numerose persone rimasero ferite, e Barberini il 21 marzo 2019. Le accuse sono di frode nelle pubbliche forniture e lesioni personali colpose.

L’indagine condotta dalla procura di Roma è partita dopo l’incidente alla fermata della metro Repubblica, quando 24 tifosi Cska di Mosca, arrivati nella Capitale per la partita di Champions League contro i giallorossi, rimasero feriti a causa del cedimento improvviso delle scale mobili. In seguito, il 21 marzo 2019, hanno ceduto anche le scale mobili della stazione metro Barberini. In quell’occasione ci fu tanta paura, ma fortunamente nessun ferito.

CODACONS: PROBLEMA NON RISOLTO – Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ha commentato le 4 misure cautelari: “Si tratta di un primo passo verso l’accertamento della verità, e se emergeranno responsabilità da parte dei dipendenti coinvolti scatteranno nei loro confronti le dovute azioni a tutela degli utenti danneggiati”. Inoltre sottolinea: “Il problema è tuttavia lontano dall’essere risolto: ad oggi sono ancora numerose le scale mobili fuori servizio nelle stazioni metro di Roma, 8 sulla linea A, 6 sulla linea B e una sulla linea C, e la stazione Barberini è ancora chiusa al pubblico”. © Riproduzione riservata

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox