5 Settembre 2022

ROMA, STRISCE BLU: CODACONS PRONTO A RICORSI CONTRO AUMENTO DELLE TARIFFE

    NESSUN RINCARO SE NON SARA’ PRIMA GARANTITO UN POTENZIAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO E IL RISPETTO DEI DIVIETI DI SOSTA

    TAR DEL LAZIO HA GIA’ ACCOLTO RICORSI CODACONS CONTRO AUMENTI PER LE STRISCE BLU. SINDACO GUALTIERI CI CONVOCHI

    Il Codacons è pronto alla battaglia legale contro il Campidoglio se saranno varati gli aumenti tariffari delle strisce blu.
    “Contestiamo il nuovo piano Roma Servizi per la Mobilità, se non sarà accompagnato da misure per offrire “alternative” ai cittadini, a partire da un potenziamento del trasporto pubblico – afferma il presidente Carlo Rienzi – Si vorrebbe infatti portare a 2,5 euro l’ora il costo della sosta a pagamento nelle zone centrali, cancellando l’abbonamento da 4 euro per otto ore in tutta la città”.
    “Nessun rincaro delle strisce blu potrà mai essere attuato a Roma se prima il Comune non provvederà a potenziare il servizio di trasporto pubblico, incrementando le corse di bus, metro e tram, e ad eliminare le criticità che attanagliano il settore e creano traffico, a partire dalla sosta selvaggia che oramai è una prassi ampiamente tollerata nella capitale. Chiediamo al sindaco Gualtieri di convocarci per studiare assieme agli utenti un piano che garantisca i diritti dei romani, pena un inevitabile ricorso al Tar contro qualsiasi provvedimento che introdurrà rincari per le strisce blu e cancellazioni dei parcheggi gratuiti” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox