6 Maggio 2020

ROMA, STRISCE BLU: CODACONS DENUNCIA LA SINDACA RAGGI

     

    RIATTIVAZIONE PARCHEGGI A PAGAMENTO E’ UNA FORMA DI ESTORSIONE A DANNO DEGLI UTENTI. ISTANZA A PREFETTO PER SOSPENDERE ORDINANZA COMUNALE

    Durissimo il Codacons contro la decisione del Comune di Roma di riattivare le strisce blu su tutto il territorio cittadino a partire dallo scorso 4 maggio.
    Si tratta di una decisione gravissima che rappresenta un abuso a danno dei cittadini – spiega il Codacons – In questi giorni in cui è ancora alta l’emergenza sanitaria e il rischio di contagi, i cittadini sono spinti a raggiungere il luogo di lavoro in auto, per evitare metro, bus e tram, mezzi pubblici dove è difficile rispettare le distanze minime e dove è più elevato il pericolo di contagio.
    Riattivare le strisce blu a pagamento configura una forma di estorsione nei confronti degli utenti romani, costretti ad utilizzare l’automobile per una causa di forza maggiore – prosegue l’associazione – Per tale motivo presentiamo oggi un esposto alla Procura di Roma affinché accerti se la decisione del Comune possa configurare eventuali reati, e una istanza al Prefetto affinché sospenda con effetto immediato l’ordinanza del Campidoglio che ripristina i parcheggi a pagamento.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox