2 Marzo 2019

Roma, stazione metro chiusa: Codacons avvia azione risarcitoria

 

Roma, 2 mar. (askanews) – Dalla sera del 23 ottobre 2018 la stazione Repubblica della metro A di Roma è rimasta chiusa. “Una delle fermate principali nel centro della capitale inattiva per mesi: uno scandalo incredibile, tenendo conto che l’incidente da cui tutto è scaturito risale a diversi mesi fa e che solamente due degli impianti sono stati posti sotto sequestro”, lo denuncia in una nota il Codacons.

“A pagare il prezzo di questa situazione incredibile – spiega l’associazione dei consumatori – sono in primis commercianti, esercenti, negozianti della zona, tagliati fuori dai flussi turistici consueti, isolati dal resto della città. Tutti hanno stimato una perdita di incassi gravissima, specialmente in anni difficili come quelli attuali: una media del 40-50% che significa rischio di licenziamenti e spettro della chiusura per molti di loro”.

Il codacons poi aggiunge: “In favore degli esercenti e dei professionisti danneggiati scende oggi in campo il Codacons, che dopo aver presentato un esposto in Procura contro il Comune e l’Atac, sta valutando una azione risarcitoria dedicata proprio ad attività commerciali, studi professionali e negozi ubicati in prossimità della stazione chiusa”.

A questo punto: “Per pre-aderire gratuitamente, senza impegno, all’iniziativa legale del Codacons ed essere aggiornati riguardo gli sviluppi della vicenda è possibile seguire le istruzioni riportate al link https://codacons.it/non-riapre-la-metro-repubblica-iniziativa-a-tutela-di-negozianti-ed-esercenti/”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox