29 Aprile 2018

Roma, Soprintendenza nega campo da tennis a Piazza del Popolo

 

Roma, 29 apr. (askanews) – “Le Soprintendenze bloccano i campi da tennis in Piazza del Popolo chiesti dalla Federtennis per disputare le gare di pre-qualificazioni degli Internazionali di Roma”, lo annuncia il Codacons che plaude: “Tutelati beni storici e turisti”, e chiede che “ora le esibizioni si svolgano nei campi di periferia”. Il Tavolo tecnico congiunto fra le Soprintendenze – Soprintendenza speciale archeologia belle arti e paesaggio di Roma, Parco archeologico del Colosseo e Sovrintendenza capitolina – ha infatti bocciato – spiega il Codacons – il progetto che avrebbe portato ad allestire campi da tennis nella storica piazza, ritenendo l’ allestimento “eccessivamente impattante e inidoneo al carattere monumentale della piazza, vista anche la necessità di innalzare adeguatamente i livelli di sicurezza pubblica e di tutela degli elementi monumentali presenti” e affermando che “i tempi di svolgimento del torneo incidono di necessità sulla durata di occupazione dell’ area, che di conseguenza risulterebbe eccessivamente prolungata, limitando così notevolmente la fruibilità della piazza”. “Siamo soddisfatti per la decisione delle Soprintendenze, un provvedimento saggio che tutela non solo i beni storici della capitale ma anche i turisti, che potranno continuare a godere pienamente di Piazza del popolo”, commenta il presidente Codacons Carlo Rienzi, aggiungendo: “La nostra richiesta ora è di organizzare nell’ ambito degli Internazionali di Roma esibizioni tennistiche nei campi dei quartieri, così da valorizzare le zone della città dimenticate e avvicinare i giovani al tennis portando i big del tennis nelle periferie. In tal senso il Codacons ha già scritto al presidente Coni Malagò e si è reso disponibile a partecipare all’ iniziativa coinvolgendo comitati di quartiere, scuole e volontari”. Red/Gtu MAZ.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox