9 Settembre 2020

ROMA, PRESIDE DENUNCIA: SCUOLA NON È PRONTA MA DEVO APRIRE

     

    CODACONS: E’ VIOLENZA SU SCUOLE. IN CASO DI INCIDENTI O CONTAGI COMUNE RISPONDERA’ DEI DANNI ARRECATI A STUDENTI E FAMIGLIE

    Il Codacons si associa all’allarme lanciato oggi dalla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo via Poseidone a Roma, che ha denunciato come la sua scuola sia costretta a riaprire il prossimo 14 settembre nonostante l’istituto non sia ancora pronto ad accogliere gli studenti.
    “Si tratta di una situazione che accomuna molte scuole della capitale, le quali necessitano di tempo per realizzare gli interventi indispensabili di messa in sicurezza e non riusciranno prima del 14 settembre ad adeguarsi alle misure anti-Covid – spiega il presidente Carlo Rienzi – Si tratta di una vera e propria violenza verso il settore scolastico, i lavoratori della scuola e gli studenti, che rischia di avere conseguenze sulla salute pubblica, ed è intollerabile che le istituzioni locali, a partire dal Comune di Roma, non abbiano tenuto conto delle richieste dei presidi”.
    Proprio per questo, nel caso in cui dovessero registrarsi incidenti o casi di contagio all’interno delle scuole della capitale, il Codacons chiamerà il Comune e la sindaca Raggi a rispondere dei danni prodotti a studenti e famiglie.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox