3 Aprile 2010

Roma, ‘ Niente preservativi, siamo farmacisti cattolici’

Roma – Dopo le discussioni sulla pillola abortiva Ru486 scoppia la polemica sul preservativo. A scatenarla un episodio accaduto a Roma nella farmacia dell’ Isola Tiberina, vicino all’ ospedale Fatebenefratelli, noto nella capitale come ‘ l’ ospedale dei frati’ . Di fronte alla richiesta di una scatola di preservativi, un cliente si è visto rispondere "Non li abbiamo, siamo una farmacia cattolica". Di fronte a questa particolare obiezione di coscienza, ne è seguito un putiferio. "Questa farmacia va boicottata, è una follia" ha dichiarato il presidente del Codacons Carlo Rienzi. "È intollerabile che una farmacia si rifiuti di venderli – ha affermato Giovanni Russo, medico al reparto di Malattie Infettive al Policlinico Umberto I che collabora con Anlaids – Ogni anno in Italia ci sono 4.000 nuovi casi di Hiv e soprattutto a Roma aumenta la sieropositività tra gli eterosessuali". Ma per i farmacisti si tratta di una polemica sterile : "I preservativi sono sanitari, non sono farmaci. Si tratta di un prodotto facilmente reperibile. La denuncia sulla mancata vendita di preservativi in una farmacia romana mi sembra strumentale" – ha detto il presidente dell’ Ordine dei farmacisti di Roma, Emilio Croce.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox