20 Maggio 2021

ROMA: NELLA CAPITALE DA INZIO ANNO 63 INCIDENTI STRADALI AL GIORNO

     

    CODACONS: CON LA FINE DELLE RESTRIZIONI AUMENTA NUMERO DI SINISTRI, MORTI E FERITI SULLE STRADE DELLA CITTA’

    SOLO A MAGGIO 14 I MORTI, STRADE DI ROMA POCO SICURE E ASSENZA DI CONTROLLI

    Con la fine delle restrizioni legate al Covid e il lento ritorno alla normalità, tornano gli incidenti stradali nella capitale, con una crescita di sinistri, morti e feriti lungo l’asfalto della città. Lo afferma il Codacons, commentando i dati forniti dalla Polizia Locale di Roma Capitale e attaccando l’amministrazione Raggi.
    Nella capitale dall’1 gennaio al 19 maggio si sono registrati 8.800 incidenti stradali, più di 63 al giorno, che hanno provocato in totale 30 vittime – spiega il Codacons – 1.250 i feriti per sinistri che hanno riguardato motoveicoli e ciclomotori, dato di poco inferiore al numero di feriti convolti in incidenti a bordo di autovetture (1.442).
    Solo nel mese di maggio, in concomitanza con le riaperture disposte dal Governo, si contano a Roma 14 decessi causati da incidenti stradali.
    “Dopo la flessione registrata nel 2020 per via del lockdown, tornano a crescere sull’asfalto di Roma sinistri, morti e feriti – commenta il presidente Carlo Rienzi – Incidenti che dimostrano come l’amministrazione Raggi non abbia fatto abbastganza sul fronte della sicurezza stradale le strade della capitale, e la carenza di controlli da parte delle forze dell’ordine: non a caso tra i comportamenti irregolari più ricorrenti alla base degli incidenti figura l’alta velocità e il non rispetto delle regole del codice della strada”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox