3 Ottobre 2019

Roma nel caos: “Sciopero generale dei consumatori contro Virginia Raggi”

 

Anche i consumatori parteciperanno allo sciopero generale indetto a Roma dai sindacati per il prossimo 25 ottobre. Il Codacons ha deciso infatti di aderire formalmente alla protesta dei lavoratori contro lo stato disastroso della città e per chiedere il commissariamento urgente del sindaco Virginia Raggi.

“Per la prima volta cittadini e lavoratori saranno dalla stessa parte in occasione dello sciopero del 25 ottobre, e gli utenti romani daranno il proprio contributo per bloccare la città – spiega il presidente Carlo Rienzi – La situazione della capitale è talmente devastante, con i servizi pubblici in costante peggioramento, l’insoddisfazione dei cittadini dilagante e il caos delle società partecipate, che non esiste altra soluzione se non il commissariamento dell’amministrazione”.

Per sostenere lo sciopero generale dei sindacati il Codacons ha realizzato una guida pratica attraverso la quale i cittadini romani possono aderire alla protesta. Nella giornata del 25 ottobre gli utenti potranno far sentire la propria voce:

– Non effettuando la raccolta differenziata dei rifiuti e lasciando la spazzatura nei secchioni dell’indifferenziata:

– Non acquistando biglietti Atac e non usufruendo del trasporto pubblico nemmeno nelle fasce di garanzia;

– Limitando l’utilizzo di acqua potabile, energia elettrica e gas forniti da Acea;

– Non portando i figli agli asili comunali;

– Non recandosi presso musei, cimiteri e ville comunali;

– Non acquistando medicinali presso le farmacie comunali;

– Non usufruendo delle biblioteche comunali;

– Non recandosi presso gli uffici comunali presenti sul territorio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox