11 Aprile 2019

Roma, muore un 11enne in Via Colombo: la procura indaga

 

ROMA – La procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio colposo in relazione alla morte del bambino di 11 anni colto da un malore stamani su via Cristoforo Colombo.
La procura apre un’indagine

La pm Elena Neri, responsabile dell’indagine, ha disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo. E, nelle prossime ore, riceverà una prima informativa delle forze dell’ordine su quanto accaduto. Secondo la ricostruzione della polizia locale di Roma Capitale, è successo poco dopo le 8, in Via Cristoforo Colombo, altezza Via Wolf Ferrari.
Il ragazzino è stato colto da un malore

Il ragazzo si è sentito male mentre era in auto con la madre e la zia, che hanno chiesto aiuto a una pattuglia dei vigili in Via Pindaro. “Le condizioni di salute del ragazzino si sono aggravate – spiega la polizia locale – e altri agenti motociclisti del Gpit, all’altezza di Casal Palocco, hanno intercettato un’autoambulanza scortandola prontamente sul posto. L’undicenne, per un aggravamento delle condizioni di salute, è deceduto sul posto, nonostante il personale medico abbia messo in atto tutte le procedure di soccorso”.
La linea dura del presidente del Codacons

“E’ intollerabile morire di traffico a Roma, e se saranno confermati eventuali ritardi nei soccorsi legati alla viabilità in tilt, i responsabili dovranno risponderne dinanzi la legge”. Così il presidente Codacons, Carlo Rienzi, interviene sul caso del ragazzo di 11 anni morto a seguito di un malore mentre si trovava in auto in Via Cristoforo Colombo. Dove il traffico era rallentato per la preparazione del circuito di Formula E.
Il traffico in via Colombo potrebbe aver rallentato i soccorsi

“Si tratta di un episodio gravissimo per il quale la magistratura deve fare chiarezza – afferma Rienzi – In tal senso presenteremo oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Roma. Affinché accerti se il traffico congestionato sulla Colombo e la viabilità in tilt abbia in qualche modo contribuito a rallentare i soccorsi. E se il ragazzo si sarebbe potuto salvare qualora fosse stato trasportato in tempo in ospedale. Aprendo una inchiesta per il reato di concorso in omicidio colposo”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox