5 Settembre 2018

ROMA: LAVORI PER INSTALLAZIONE ANTENNA IN VIA TEULADA

     

    CODACONS E RESIDENTI PRESENTANO DIFFIDA A COMUNE, ARPA E MUNICIPIO I. NESSUNA INSTALLAZIONE PRIMA DELLA PRONUNCIA DEI GIUDICI DEL TAR

    A RISCHIO SALUTE DEI RESIDENTI PER ECCESSIVO INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

    Il Codacons e i residenti di Via Teulada hanno presentato oggi una formale diffida al Comune di Roma, al Municipio I e all’Arpa contro il proseguimento dei lavori di installazione di una antenna al civico 71 della medesima strada.
    Sulla vicenda infatti gli abitanti della zona, assistiti dall’associazione, hanno presentato un ricorso al Tar del Lazio in cui si contesta l’installazione dell’impianto radio base sul tetto di un palazzo di Via Teulada e si chiede al Comune di disporre la delocalizzazione dell’antenna, considerata la massiccia presenza di impianti analoghi nell’area che mettono a serio rischio la salute dei residenti aumentando i campi elettromagnetici nel quartiere.
    In queste ore alcuni operai hanno raggiunto il terrazzo di via Teulada n. 71 apportando modifiche all’impianto nonostante la richiesta di sospensione ai fini della delocalizzazione volta a prevenire un ulteriore aggravamento dei rischi a cui sono sottoposti i residenti per l’elevato valore di campo elettromagnetico – spiega il Codacons – Non ci è stata inviata alcuna comunicazione in relazione ai nuovi interventi operati sull’impianto, nonostante il nostro ruolo processuale nel procedimento dinanzi al Tar, in palese violazione della legge 241/90, e nessuna conferenza di servizi è stata convocata per la nuova autorizzazione ne’ risulta essere stata effettuata alcuna istruttoria rispetto alle strutture di rilevanza pubblica indicate nel ricorso.
    Ancora una volta è mancato da parte del Comune di Roma lo svolgimento di accertamenti volti a verificare l’esistenza di un sito alternativo a quello di via Teulada né è stata effettuata una puntuale ricognizione di altri siti collocati in ambiti meno interessati da particolari strutture recettive.
    Per tale motivo i residenti del quartiere attraverso il Codacons hanno diffidato Comune, Municipio e Arpa chiedendo di sospendere immediatamente le ulteriori nuove attività poste in essere sugli impianti radio base di via Teulada n. 71 e di effettuare l’attività di accertamento e ricognizione volta ad individuare siti alternativi a quello di via Teulada già gravemente pregiudicato e inquinato per la presenza di molteplici impianti esistenti nella medesima area.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox