25 Aprile 2010

ROMA: LAVAVETRI E MENDICANTI DI NUOVO AI SEMAFORI DELLA CITTA’

    IL CODACONS DENUNCIA: DOPO I PRIMI GIORNI DI RISPETTO DELL’ORDINANZA, ORA TUTTO E’ TORNATO COME PRIMA

    Era il 20 ottobre dello scorso anno quando il Comune di Roma firmò un’ordinanza (in alcuni punti criticata dal Codacons) con la quale vietava, a partire dal successivo 1 novembre, la presenza di lavavetri, abusivi e mendicanti ai semafori della città. Ordinanza diretta a porre un freno all’affollamento che caratterizzava le strade della capitale, con giocolieri, lavavetri, lavafari, venditori abusivi e quant’altro, che si guadagnavano da vivere ai semafori.
    Dopo i primi giorni di rispetto della nuova legge, durante i quali tali soggetti erano letteralmente spariti dalle strade di Roma, oggi tutto è tornato come prima – denuncia il Codacons.
    “In particolare nelle periferie della capitale, sono tornati in massa lavavetri e venditori abusivi, che ai semafori tentano di ottenere qualche soldo dagli automobilisti – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Basta fare un giro in auto sulla Tuscolana, Cinecittà, a San Giovanni o sulla Casilina, per rendersi conti di come le cose non siano assolutamente cambiate rispetto agli anni passati. Il problema è sempre lo stesso: si fanno le leggi, ma poi nessuno è in grado di farle rispettare.
    Lanciamo dunque oggi una sfida al Sindaco Gianni Alemanno: o è in grado di far rispettare l’ordinanza da lui stesso voluta, oppure è meglio che ne disponga la revoca immediata, considerati i pessimi risultati finora raccolti” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox