9 Febbraio 2010

ROMA: GUERRA AL DEGRADO, DEBUTTO CON 189 MULTE

    IL CODACONS: SOLO FUMO NEGLI OCCHI IN VISTA DELLE OLIMPIADI. CAPITALE ANCORA SPORCA

    Le ordinanze contro il degrado volute dal sindaco Gianni Alemanno rappresentano per il Codacons solo fumo negli occhi in vista delle Olimpiadi.

    “Inutile varare ordinanze di questo tipo se poi non si è in grado di farle rispettare – spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi – come sempre accade, dopo i primi giorni di applicazione nessuno si ricorda più di queste severe disposizioni e tutto torna come prima. Siamo inoltre curiosi di sapere chi ha ricevuto le prime 189 sanzioni di cui si parla oggi, e se verranno realmente pagate – prosegue Rienzi – Se si fa un giro per la città, specie nelle periferie, ci si rende conto della sporcizia e del grado di incuria che regna nella capitale, e che continuerà a regnare se non verranno presi provvedimenti davvero efficaci. Introdurre multe per chi sporca serve solo a gettare fumo negli occhi in vista della candidatura di Roma per i giochi olimpici”.

    E proprio in merito alle Olimpiadi Rienzi aggiunge: “Una manifestazione di questa importanza non può essere ospitata da una città sporca e piena di problemi come Roma. A tal fine abbiamo creato un apposito Comitato per il no alle Olimpiadi a Roma, di cui si raccolgono le adesioni sul blog www.carlorienzi.it”. 

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox