4 Febbraio 2021

ROMA: E’ DI NUOVO EMERGENZA RIFIUTI. CON REGOLE SU ASPORTO MARCIAPIEDI RICOPERTI DI BICCHIERINI, LATTINE E CARTACCE

     

    CODACONS REALIZZA DOSSIER: RECORD SU VIA TUSCOLANA, UN RIFIUTO A TERRA OGNI 2,5 METRI

    ASSOCIAZIONE LANCIA AZIONE COLLETTIVA IN FAVORE DEGLI UTENTI. SUL SITO MODULO DI DIFFIDA DA INVIARE AD AMA PER CHIEDERE INTERVENTI E RIDUZIONE TARI

    E’ di nuovo emergenza rifiuti a Roma. Ma la situazione, stavolta, non riguarda solo i cassonetti ricolmi, e coinvolge direttamente i marciapiedi che, con le regole sull’asporto imposte dalle misure anti-Covid, si sono progressivamente riempiti di bicchierini, cartacce, lattine, bottiglie, tutti rifiuti legati a cibi e bevande da asporto.
    La denuncia arriva oggi dal Codacons, che ha realizzato un apposito dossier sullo stato delle strade della capitale.
    A partire dall’ingresso della città in zona arancione abbiamo monitorato un sensibile incremento della spazzatura su strade e marciapiedi, che sta proseguendo anche in questi giorni – spiega il presidente Carlo Rienzi – Si tratta di una tipologia ben precisa di spazzatura che invade ogni angolo della città, ed è direttamente legata al cibo d’asporto: bicchierini di carta per il caffè take away, tovagliolini, cartacce, lattine di bibite, bottiglie di vetro, piatti e posate di plastica, ecc. compaiono a terra in ogni quartiere della città, e la loro presenza si intensifica nei pressi dei locali che vendono cibo da asporto.
    Rifiuti che rimangono a terra per giorni, incrementando lo stato di degrado della città. Un fenomeno che coinvolge tutti i quartieri, da Piazzale delle Province a Prati, passano per Via Appia, Testaccio, Ponte Milvio e Centocelle. Non si salva nemmeno Via del Corso. Ma la situazione più grave è quella monitorata dal Codacons in via Tuscolana: un rifiuto da asporto a terra ogni 2,5 metri.
    Proprio per tutelare i cittadini dall’invasione dei rifiuti da asporto che ricoprono i marciapiedi, il Codacons lancia oggi una azione collettiva finalizzata ad ottenere la pulizia delle strade e la riduzione della Tari.
    Alla pagina https://codacons.it/degrado-roma-segnala-allama-i-rifiuti-nel-tuo-quartiere/ i cittadini possono scaricare il modulo di diffida da inviare all’AMA per chiedere di ripristinare senza indugio, entro e non oltre 48 ore, il servizio di gestione rifiuti urbani nella propria zona di residenza e per avviare la successiva richiesta di riduzione della Tassa sui Rifiuti in caso di mancato accoglimento della diffida.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox