5 Marzo 2002

Rogo al ristorante: morte la sorellina e la baby sitter




Dopo Leonel, di soli cinque anni, sono morte anche la sorellina Lethicia, di due anni più grande, e la baby sitter Valeria. È salito così a tre il numero delle vittime dell`incendio scoppiato venerdì sera nel ristorante «Bufalo vichingo» di Trezzano sul Naviglio. Al momento del rogo, la baby sitter venticinquenne e i due bambini si trovavano nella mansarda sopra il locale. Qui di solito la ragazza accudiva i bambini, mentre la mamma lavorava in cucina. Quando è scoppiato l`incendio, la mansarda si è trasformata in una trappola. Il piccolo Leonel è morto asfissiato dal fumo. La sorellina e Valeria sono rimaste in coma irreversibile per un giorno e mezzo. I medici della clinica pediatrica De Marchi e del vicino Policlinico ne hanno dichiarato la morte ieri pomeriggio: alle 16 Lethicia, un`ora più tardi la baby sitter. La bambina ha donato gli organi. La famiglia di Valeria vive in Brasile, a Campo Grande, ed è stata avvertita per telefono. La procura ha già aperto un`inchiesta sull`incendio. Il Codacons ha annunciato che presenterà a sua volta un esposto per chiedere alla magistratura di accertare se il sottotetto andato in fiamme aveva l`abitabilità.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox