fbpx
5 Dicembre 2005

Ritorno alla normalità, non per le auto

MILANO. Residui di neve, nebbia, freddo nonostante qualche squarcio di sole e, quindi, strade e marciapiedi con sottili ma insidiosi strati di ghiaccio, infine pioggia. E` stata mutevole la domenica prenatalizia di Milano, alle prese con un lento e non semplice ritorno alla normalità dopo la nevicata. Un ritorno alla normalità contraddistinto da polemiche e mugugni (perché c`è stata anche la Maratona di Milano a complicare il traffico). E il Codacons ha già annunciato un esposto alla Procura perché valuti se ci sono “profili penalmente rilevanti“. Per tutta la notte e fino al pomeriggio hanno lavorato squadre di vigili del fuoco, dell`Atm e del Pronto intervento del Comune per cercare di ripristinare la rete tranviaria, rimasta bloccata da ieri mattina. E, verso le 16, l`operazione è stata completata. Diversi automobilisti avevano parcheggiato le loro auto lungo il percorso dei tram, evidentemente nella convinzione che i mezzi pubblici oggi non transitassero. Sono così dovuti entrare in funzione i carri attrezzi per le rimozioni. Uno dei problemi maggiori è stato, soprattutto in mattinata, il ghiaccio. L`abbassamento delle temperature ne ha favorito la formazione, in strade e marciapiedi. Si scivolava e si cadeva. Ci sono state numerose chiamate ai centralini del 118, della Polizia locale e del coordinamento Comitati Milanesi. “Tenere puliti i marciapiedi – ha spiegato il icesindaco De Corato – è compito dei proprietari o di chi per essi, come i custodi“. Ma non è l`unica polemica. C`è quella fra i Verdi e lo stesso De Corato. I Verdi annunciano che quereleranno il vicesindaco con richiesta di un milione di euro di danni per aver detto che gli ambientalisti avrebbero impedito il taglio di alberi moribondi e che se ne stavano pagando le conseguenze. “Sono questioni che si affrontano e si risolvono in sede politica – è stata la replica di De Corato – se i Verdi, in mancanza di argomenti, si rivolgono alla sede giudiziaria, non sono certamente io ad avere timori, avendone il massimo rispetto“. Toni polemici anche per i disagi provocati dalla chiusura delle strade, soprattutto del centro e della zona est, per la maratona. Irritazione di molti automobilisti, costretti a lunghi giri.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox