11 Agosto 2019

Ritocco Iva? In due anni 1.200 euro in più a famiglia

i conti della crisi
ROMA. Dalla pizza al parrucchiere i rincari dei listini in caso di ritocco dell’ Iva toccheranno numerosi prodotti di uso quotidiano e se scattassero le clausole di salvaguardia, l’ aggravio per ogni famiglia nel biennio 2020-2021 sarebbe di circa 1.200 euro. A fare i conti in dettaglio su ciascun prodotto e il Codacons, che ricorda che le clausole prevedono anche gli incrementi delle accise sui carburanti con un gettito stimato dalla Legge di bilancio pari a 400 milioni di euro all’ anno, con conseguenti effetti negativi sui listini dei beni trasportati su gomma. «I rincari dei listini in caso di ritocco dell’ Iva toccheranno ogni aspetto della nostra vita – afferma il presidente Carlo Rienzi -. Costerà di più svegliarsi e far colazione al baro in casa, ma anche lavarsi viso e denti, prender la macchina per andare a lavoro, mangiare un tramezzino al bar, andar dal parrucchiere o portare un abito in tintoria, pagare le bollette o trascorrere una serata al cinema o in pizzeria». //

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox