19 Aprile 2019

Risparmiatori a Roma ma il governo convoca i contrari al decreto

ugone e arman oggi a palazzo chigi per il via libera definitivo i favorevoli: «rimborsi da aumentare fino al 100 per cento»
Nicola BrilloVENEZIA. Erano nuovamente ieri a Roma i rappresentanti delle associazioni dei risparmiatori della cabina di regia. Davanti alla Camera hanno protestato contro i ritardi nell’ attuazione del fondo per gli indennizzi a favore dei truffati delle banche ex popolari. L’ appuntamento delle 17 associazioni era stato programmato da tempo per incontrare nuovamente il premier Conte, dopo la riunione dell’ 8 aprile scorso, ma Conte ieri era in Calabria con tutto il Consiglio dei ministri. «Chiediamo di implementare al 100 per cento i ristori a seguito di una procedura arbitrale, confermando la linea che ci ha presentato il ministro Tria del doppio binario nei risarcimenti», dichiarano i manifestanti.In piazza Montecitorio hanno incontrato i rappresentanti dei diversi gruppi parlamentari. «Tutto il Parlamento dalla Lega a M5S, Forza Italia, Fratelli D’ Italia, Pd e Leu, concordano che il tempo è finito – commenta Patrizio Miatello (Ezzelino III da Onara) -. L’ on. Alvise Maniero del M5S e l’ on. Dimitri Coin Lega sono d’ accordo sul doppio binario come proposto dal Governo».Non erano presenti ieri, ma oggi saranno ricevute a Palazzo Chigi, altre due associazioni. Luigi Ugone di “Noi che credevamo nella Popolare di Vicenza” e l’ avvocato Andrea Arman del Coordinamento don Torta non avevano approvato la proposta dell’ 8 aprile scorso presentata dal governo, chiedendo un indennizzo senza arbitrato. Una delegazione dei risparmiatori ieri a Roma, composta dal coordinatore della cabina di regia il prof. Bettiol, l’ avvocato Franco Conte (Codacons Veneto) e avv. Campanella (Adusbef), ha invece incontrato il segretario del Pd Nicola Zingaretti e alcuni senatori, tra cui il veneziano Andrea Ferrazzi. Nel corso del colloquio al Nazareno, Zingaretti ha assicurato che il Pd «si batterà in Parlamento, anche con azioni eclatanti, per il riconoscimento di un diritto affinchè sia fatta piena giustizia su una rivendicazione legittima». «Il nostro impegno è quello di far ritrovare piena fiducia nel sistema bancario e finanziario da parte dei cittadini – ha spiegato il segretario Zingaretti -. Solamente una battaglia politica e parlamentare a viso aperto può spingere il Governo a far salire in cima all’ agenda delle priorità il tema del ristoro ai risparmiatori delle banche». — BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox