8 Novembre 2005

Riscaldamento, batosta da 145 euro

Riscaldamento, batosta da 145 euro
La stima di Intesa consumatori

Quest`inverno riscaldare la casa sarà un vero e proprio salasso per milioni di italiani. Il caro-greggio, che ha già fatto sentire i propri effetti sui listini dei carburanti e sulle bollette elettriche, farà lievitare anche i costi di gasolio e di gas. Un aumento che per ogni famiglia si tradurrà in una spesa aggiuntiva di 145 euro in più rispetto al 2004, anno che già aveva fatto registrare sensibili incrementi.

A fare i conti in tasca agli italiani è l`Intesa dei consumatori che, in una nota, denuncia la nuova “mazzata“ sui bilanci delle famiglie. Gli italiani, si legge nel comunicato, insieme ai costi per il riscaldamento si trovano a dover continuamente fronteggiare anche gli aumenti di prezzi e tariffe, assicurazioni e banche. Con il risultato di un vero e proprio “salasso“ per i conti famigliari.

Secondo Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, le cose andranno peggio per chi ha un impianto di riscaldamento a gasolio: in questo caso il maggiore esborso rispetto allo scorso anno sara` di 200 euro, “in quanto – spiegano le associazioni – gli aumenti di questo combustibile sono stati piu` pesanti, pari quasi al 20%“.

I consumatori consigliano quindi, tra le altre cose, di sostituire le caldaie piu` vecchie (quelle con almeno 20 anni) che consumano di piu` e riscaldano meno, e di cercare di ridurre la temperatura interna delle abitazioni: un grado in meno si traduce infatti in un risparmio energetico del 6%.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox