fbpx
18 Novembre 2001

Risarcimento danni per le passerelle in ritardo

CODACONS L?associazione dei consumatori punta il dito contro Amav e Comune per una serie di disservizi durante l?ultima emergenza acqua alta durata tre giorni
Risarcimento danni per le passerelle in ritardo
Invito ai cittadini perché segnalino le inefficienze per denunciare l?omissione di servizio all?autorità giudiziaria

Ancora polemiche sull`acqua alta che per tre giorni ha invaso la città durante la scorsa settimana. Dopo le proteste isolate da parte delle persone che non riuscivano a salire o scendere dai vaporetti o passare dall`imbarcadero alle passerelle, è la volta delle associazioni di consumatori. A scendere in campo è questa volta il Codacons regionale, che contesta all`amministrazione comunale e alla direzione dell`Amav il fatto che le passerelle sarebbero state posate spesso in ritardo, perlomeno in certi posti, provocando ritardi anche consistenti per molta gente.

Con una lettera inviata a sindaco e Amav l`associazione dei consumatori contesta il lavoro eseguito giovedì 15, l`ultimo dei tre giorni di acqua alta eccezionale, in luoghi che non sono l`area di San Marco dove il lavoro è stato comunque veloce e impeccabile. «Per l`ennesima volta – ha detto il presidente, l`avvocato Mario d`Elia – non si è provveduto in tempo utile alla posa delle passerelle in alcuni tratti dei percorsi prestabiliti, come ad esempio tra il ponte di Rialto e il palazzo del Tribunale e in piazzale Santa Maria Elisabetta al Lido. Oltre al disagio, in tali ingiustificati omissivi comportamenti si ravvisa anche un evidente danno per l`utenza e pertanto si sollecitano sia i veneziani che i turisti a segnalare, possibilmente per iscritto e con documentazione fotografica, al Codacons ogni inadempienza del servizio passerelle al fine di verificare la possibilità di denunciare l`omissione del servizio all`autorità giudiziaria e di richiedere un risarcimento dei danni subiti».

Sempre secondo il presidente regionale del Codacons, un altro problema riguarderebbe la mancanza di passerelle, neppure per un breve tratto, in calle Vallaresso, sempre molto trafficata per la presenza di molti negozi e dell`approdo delle linee 1 e 82 dell`Actv. «Chiediamo al sindaco e all`Amav di conoscere il perché della mancata posa delle passerelle in calle Vallaresso o di provvedere all`attivazione del servizio anche in quel luogo».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox