15 Maggio 2003

Ripetitore? No grazie

Ripetitore? No grazie



«Antenna in via Firenze? No, grazie». Porta la data del 7 maggio la raccomandata inviata a Bologna e per conoscenza al Comune di Forlì, con la quale i proprietari dell`immobile nel quale dovrebbe essere installata l`antenna Umts per la telefonia mobile, hanno chiesto la rescissione del contratto stipulato con Omnitel. «Alla luce di quanto illustrato, chiediamo la risoluzione consensuale degli accordi», si legge a margine del documento firmato dagli inquilini di via Firenze 70, sito prescelto dal gestore per l`installazione dell`antenna che ha fatto insorgere i residenti ? è di pochi mesi fa la raccolta di 700 firme di protesta ? e ha provocato il muro contro muro tra i cittadini da una parte, e Omnitel dall`altra, con il Comune a fare da intermediario. Il ripensamento dei proprietari e il diniego presentato al gestore rappresenta un fatto isolato, per non dire unico, nella casistica contrattuale in materia di telefonia.
«Non ricordo precedenti simili ? dice Sandra Morelli del Codacons -, di solito la risoluzione degli accordi da parte dei proprietari può esserci nella fase pre-contrattuale e non a firma avvenuta, anche perché questo può comportare penali a carico dei cittadini. Solo se la rescissione avvenisse in maniera consensuale, non dovrebbero esserci conseguenze». Ed è proprio questa la strada imboccata dai diretti interessati, che ora sono in attesa di sapere da Omnitel come intenda procedere. Anche perché, dopo l`incontro fiume avvenuto l`altro giorno nello studio dell`assessore Maltoni, con i rappresentanti di Omnitel e una nutrita delegazione di cittadini, non ha portato a una sblocco della trattativa. Ma solo ad una proroga di due mesi da parte di Omnitel sui tempi per l`installazione dell`antenna Umts, e al `no` della compagnia telefonica al sito alternativo a quello di via Firenze, proposto dai cittadini. A detta della Omnitel, il sito sarebbe inadatto a coprire la zona di Schiavonia e di viale Salinatore.
«Abbiamo comunque avuto l`impressione ? dicono Rina Ravaioli e Loretta Lazzarini del comitato ? che Omnitel non si aspettasse di trovare tanta resistenza da parte nostra, anche perché non abbiamo certo intenzione di arrenderci: continueremo a cercare un sito alternativo, anche se ci pare che non spetti a noi questa ricerca». E nel caso in cui l`antenna venisse installata, la battaglia si sposterebbe in campo legale. «In via Firenze ci sono terreni edificabili ? continua la Ravaioli -, e alcuni cittadini hanno da poco acquistato alcuni lotti. Se arrivasse l`antenna ci sarebbe una immediata svalutazione dei terreni, e in molti sono intenzionati a chiedere il risarcimento dei danni».


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox