23 Settembre 2013

Riparte il processo a Schettino Perizia sulla nave raddrizzata

Riparte il processo a Schettino Perizia sulla nave raddrizzata

 

GROSSETO – Riparte con un quesito che dipende anche dal recente raddrizzamento della Costa Concordia, il processo a Francesco Schettino , atteso oggi in aula a Grosseto per la ripresa delle udienze dopo la pausa estiva. I giudici del collegio del tribunale presieduto da Giovanni Puliatti decideranno infatti sulla richiesta della difesa del comandante, e di alcune parti civili come il Codacons, di far effettuare ai propri consulenti un sopralluogo a bordo del relitto per avere una loro perizia sugli apparati. Da qualche giorno la nave è sollevata dal fondale e rimessa dritta, perciò teoricamente l’ ispezione a bordo è possibile. E la procura, per i suoi accertamenti ancora in corso e per l’ attività di ricerca dei corpi dei due dispersi (su 32 vittime), ha già annunciato un sopralluogo. Il problema è capire nelle prossime udienze – il calendario prevede aula tutti i giorni da oggi fino al 27 settembre – se verrà data alla difesa di Schettino la possibilità di salire a bordo. Di sicuro, si ricorda dal luglio scorso, una delle condizioni per questa nuova perizia della difesa era che la nave tornasse dritta e galleggiabile.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox