15 Giugno 2013

Rincari traghetti, società multate

Rincari traghetti, società multate

ROMA Le società Moby, Snav, Grandi Navi Veloci e Marinvest hanno realizzato un’ intesa finalizzata all’ aumento dei prezzi per i servizi di trasporto passeggeri nella stagione estiva 2011 sulle rotte Civitavecchia-Olbia, Genova-Olbia e Genova-Porto Torres. Lo ha deliberato l’ Antitrust. Per le condotte accertate l’ Antitrust ha deciso di sanzionare le società con multe complessive pari a 8.107.445 euro, che tengono conto della situazione di perdite di bilancio in cui versano le società stesse. Al termine dell’ istruttoria è stato accertato un parallelismo di condotte, nella stagione estiva 2011, da parte di Moby, Gnv e Snav, che hanno tutte applicato incrementi significativi dei prezzi, generalmente superiori al 65% mentre negli anni precedenti le società avevano seguito strategie orientate alla concorrenza. In particolare nella stagione estiva 2011 i prezzi sono aumentati mediamente del 42% sulle rotte Civitavecchia-Olbia (passando in media da 35 a 49 euro) e Genova-Olbia (passando da 57 a 81 euro), del 50% sulla Genova-Porto Torres (passando da 65 a 98 euro). L’ intesa, durata dall’ inizio di settembre 2010, fino almeno alla fine del mese di settembre del 2011 (per Snav fino a maggio 2011), data di chiusura della stagione estiva, è stata attuata da imprese che complessivamente detengono quote di mercato molto elevate sulle rotte interessate dall’ istruttoria. Il parallelismo nell’ aumento dei prezzi, riscontrato nel corso dell’ istruttoria, non è peraltro giustificabile in altro modo se non con la concertazione. Esultano le associazioni dei consumatori. Codacons che, dice in una nota, «fu tra i primi a segnalare il cartello», la Casa del consumatore e Altroconsumo che annunciano che riparte la class action contro le compagnie.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox