22 Gennaio 2018

RINCARI PEDAGGI AUTOSTRADE: CODACONS, CASO ALL’ESAME DELL’AUTHORITY

 

L’AQUILA – “Gli abnormi incrementi dei pedaggi sulle autostrade A24 e A25 finiscono all’attenzione dell’Autorità dei Trasporti. Il presidente, Andrea Camanzi, ha infatti inviato una nota al Codacons, informando l’associazione che la questione dei rincari tariffari sulle due tratte autostradali è attualmente al vaglio dell’Autorità”.

Lo fa sapere in una nota la stessa associazione dei consumatori.

Nei giorni scorsi il Codacons aveva presentato un esposto all’Autorità dei trasporti, chiedendo un intervento dell’ente contro l’aumento dei pedaggi che, a partire dall’1 gennaio 2018, ha sfiorato il 13% sulle due autostrade.

Nella sua risposta il presidente Camanzi ricorda come la normativa vigente prevede che l’Autorità provveda a stabilire per le nuove concessioni “sistemi tariffari dei pedaggi basati sul metodo del price cap, con determinazione dell’indicatore di produttività X a cadenza quinquennale. Tali competenze sono state esercitate laddove rilevanti. Ad ogni buon conto la tematica, di eminente interesse, è all’attenzione dell’Autorità per ogni possibile seguito di competenza”.

Bene la decisione dell’Autorità dei Trasporti di valutare la correttezza dei rincari su A24 s A25 – commenta il Codacons – Ci aspettiamo ora analoghi provvedimenti da parte di Antitrust e Anac, cui la nostra associazione ha denunciato gli aumenti tariffari a danno degli automobilisti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox