19 Settembre 2014

Rimborsopoli, il Codacons lancia la class action dei lucani

Rimborsopoli, il Codacons lancia la class action dei lucani

POTENZA – Il prossimo 31 ottobre è in programma la prima udienza. Trentadue consiglieri regionali della scorsa legislatura, tra cui l’attuale presidente della Regione Pittella, ed il suo predecessore e sottosegretario alla Salute, De Filippo, sono stati rinviati a giudizio dal gup di Potenza, Tiziana Petrocelli, per l’inchiesta sui rimborsi illeciti.
La cosiddetta “Rimborsopoli”, che ha causato la fine anticipata della precedente legislatura e che ha coinvolto le forze politiche di ambo gli schieramenti. Il Codacons lancia una azione collettiva in favore dei cittadini lucani in merito alla vicenda delle “spese pazze” dei consiglieri regionali. «Il fenomeno delle spese ingiustificate in Regione – si legge in una nota – rappresenta un evidente danno per i cittadini, i quali possono da oggi tutelarsi e far valere i propri diritti sul fronte morale e patrimoniale contro i responsabili di tali illeciti”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox