8 Aprile 2020

Rimborso automatico su RC Auto durante mesi di blocco, la proposta sul tavolo del governo

Il Codacons prende di mira le compagnie di assicurazioni, che con la crisi Covid-19 stanno beneficiato della situazione nell’ ambito Rc Auto. Il Codacons, che ha presentato una istanza alla Presidenza del Consiglio, al Mise e all’ Ivass, ritiene che serva un intervento per andare incontro agli assicurati alla luce del fatto che il lockdown limiti agli spostamenti degli italiani con conseguente crollo degli incidenti stradali (-80% rispetto a stesso periodo del 2019). I cittadini non possono più circolare in auto se non per comprovate esigenze, e le vetture rimangono da settimane parcheggiate nei garage o in strada. A fronte di tale blocco della circolazione stradale, tuttavia, gli automobilisti continuano a pagare regolarmente l’ Rc Auto che, a parte il provvedimento sulla proroga della scadenza dei contratti, non è stata oggetto di misure da parte del Governo. “Una situazione che determina un evidente squilibrio, con danno economico per gli assicurati e un ingiusto arricchimento per le imprese assicuratrici, che beneficiano così di maggiori profitti”, asserisce il Codacons che ha chiesto al Governo e all’ Ivass di varare un decreto che riconosca in modo automatico agli assicurati un rimborso del costo sostenuto per la polizza rc auto, anche attraverso sconti sui successivi rinnovi, a fronte dell’ impossibilità di utilizzare i mezzi assicurati a causa dell’ emergenza coronavirus, o di destinare i maggiori profitti incamerati dalle compagnie di assicurazioni per finanziare intervenire a sostegno delle famiglie.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox