23 Dicembre 2010

Rimborsi agli automobilisti bloccati Rossi: “E’ Un fatto positivo”

Arrivano i rimborsi per gli automobilisti rimasti bloccati in autostrada nella notte tra venerdì e sabato scorso per il maltempo che ha flagellato mezza Italia. Gli indennizzi, in base all’ accordo raggiunto con la procedura di conciliazione tra la società Autostrade e le associazioni dei consumatori, arriveranno ad un massimo di 300 euro per chi ha passato tutta la notte intrappolato in macchina sull’ A1. L’ intesa prevede la suddivisione degli automobilisti in tre fasce, a seconda delle ore passate fermi in strada. A chi è rimasto bloccato fino alle 20.00 sarà rimborsato solo il pedaggio, mentre per chi è rimasto bloccato dalle 20.00 alle 23.00 sarà garantito (oltre al pedaggio) anche un indennizzo di 100 euro su una tessera Viacard. Infine, il risarcimento più consistente, quello da 300 euro in contanti, sarà assicurato invece agli automobilisti che dopo le 23.00 hanno passato la notte all’ addiaccio. Per ottenere i rimborsi, spiegano le associazioni dei consumatori, basterà (anche per chi ha smarrito il tagliando) presentare un’ autocertificazione, scaricando già da dopo Natale il modulo necessario dai siti delle associazioni dei consumatori (Adoc, Adusbef, Adiconsum, Codacons, Federconsumatori) o di Autostrade. Per casi gravi e particolari e per chi ha subito danni maggiori resta comunque ferma la possibilità di affrontare la questione nell’ apposita commissione di conciliazione. Soddisfatto il presidente della regione Enrico Rossi, che aveva minacciato una class action contro Autostrade e Ferrovie in difesa dei cittadini: "Non sta a me entrare nel merito e giudicare se il rimborso è adeguato – ha detto -. Tuttavia rappresenta sicuramente un riconoscimento simbolico importante per i disagi subiti. E’ un fatto positivo. Ora – ha aggiunto – ci aspettiamo che anche altri enti assumano le stesse iniziative". L’ ipotesi di accordo con Autostrade per Rossi è "un segnale di riparazione verso coloro che sono rimasti ore e ore intrappolati, che hanno subito inefficienza e ritardi nei soccorsi". Ed è anche, "per i tempi con cui viene accordata un fatto nuovo e per ora unico, a cui pensiamo di aver contribuito con la nostra denuncia".

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox